Home Notizie I prezzi dell'alluminio raggiungono $3000 a causa delle sanzioni anti-RusAl

Notizie

I prezzi dell'alluminio raggiungono $3000 a causa delle sanzioni anti-RusAl

I prezzi dell'alluminio raggiungono $3000 a causa delle sanzioni anti-RusAl

Giovedì i prezzi dell'alluminio sono saliti a $2600 per tonnellata, il prezzo più alto degli ultimi 10 anni. Gli analisti hanno avvertito della nuova crescita del deficit del metallo a causa delle sanzioni statunitensi contro la Russia, tra cui il più grande produttore al mondo - RusAl. I prezzi dell'alluminio sono cresciuti dall'attuazione delle sanzioni e continuano a crescere.

Rio Tinto Group, la società mineraria australiana-britannica, ha informato sulla possibile riduzione dei volumi della produzione. Rio Tinto è la terza compagnia mineraria del mondo. L'inaffidabilità del suo lavoro dipende dalla fornitura di alluminio da RusAl.

Considerando le pressioni esercitate dalle sanzioni sul mercato mondiale del metallo, Alcoa Corp Company ha messo in guardia sui gravi problemi con l'alluminio e le materie prime per la sua produzione nel prossimo futuro. Goldman Sachs e gli analisti del gruppo CRU affermano che il prezzo di 1 tonnellata di alluminio potrebbe presto raggiungere $2800-3000.